Sembra che Javascript sia disattivato. Provare ad attivarlo e far ripartire il browser.

Lo Staccapanni ha una finalità educativa, perchè intende suggerire alla collettività

  • uno stile di vita nella solidarietà
  • un'abitudine di consumo improntata alla sobrietà
  • un rapporto con l’ambiente nel segno dell'ecologia.
Questa finalità educativa si è concretizzata negli anni in precisi strumenti e occasioni, a vantaggio della popolazione adulta come anche di bambini e ragazzi.

In particolare ricordiamo:
  • lo studio-dossier “Il vestito nella Bibbia
  • il video "I gigli del campo"
  • una campagna pubblicitariacon manifesti cittadini e depliant informativi
  • un corso di formazione per volontari
  • la didattica per le scuole, con la proposta di moduli interattivi e la diffusione dell'opuscolo "Staccapanni: un abito per tutti. Un libro per continuare a giocare"
  • la manifestazione "A Carnevale ogni scambio vale", con animazioni per i più piccini ("Il folletto nel Cassonetto")

260 contenitori
1.400 tonnellate raccolte
70.000 capi distribuiti
30.000 ore di lavoro di cui:
12.000 retribuite (il 60% di queste svolto da persone appartenenti alle cosiddette "fasce deboli")
18.000 svolte da volontari

Realizzato gratuitamente da McCann-Erickssonn Italiana S.p.A. e registrato presso la Camera di Commercio di Genova.

Il nome "Staccapanni" deriva dalla bella fiaba di Gianni Rodari "Il paese con l'esse davanti" ambientata in un luogo dove "... chi ha bisogno di una giacca, passa dallo staccapanni e la stacca"

Scarica l'estratto della fiaba (doc, 27 KB)